HomePage <<
<< Precedente
>> Successiva
GamesArk.it
Notizia: Sony
Pubblicato il:
14/05/2020
Autore:
New_Neo
L'Unreal Engine 5 si presenta con una spettacolare Tech Demo su PlayStation 5

Abbastanza a sorpresa, durante il Summer Game Fest, Epic Games ha presentato ufficialmente l'Unreal Engine 5... e lo ha fatto con una Tech Demo "giocabile" che girava non su PC, questa volta, ma bensì su PlayStation 5. Anche con alcune "limitazioni" (passateci il termine) legate ad una risoluzione non 4K, un framerate di 30 fotogrammi al secondo e dell'assenza del ray tracing, quello che abbiamo visto è stato davvero spettacolare.


Tra rovine, rocce e detriti che cadono in maniera realistica,un'ambientazione dettagliatissima e con una comparto grafico che non fatichiamo a definire spaccamascella questo potrebbe essere il futuro della prossima generazione di console tra circa 2 anni quando il passaggio tra la vecchia e la nuova generazione dovrebbe completarsi (com'è avvenuto con la generazione precedente con quella attuale). Ma bando alle ciance gustatevi la presentazione della nuova evoluzione del motore grafico di Epic Games:



L'ultimo parte della Tech Demo è possibile solo grazie all'SSD, ovvero la vera punta di diamante di PlayStation 5 rispetto a Xbox Series X che punta maggiormente sulla potenza bruta.


L'Unreal Engine 5 sarà disponibile in forma di preview nella prima parte del 2021, con il rilascio della versione definitiva sempre nel corso del 2021. Dalle dichiarazioni ufficiali un'altra caratteristiche peculiare sarà la scalabilità. Ciò significa che sarà possibile sfruttarlo anche con l'attuale generazione di console (Nintendo Switch compresa) fino a arrivare ai dispositivi iOS e Android.


Quello che ci apprestiamo sarà un maggiore coinvolgimento dal punto di vista grafico-sonoro (il Tempest Engine della nuova console Sony promette meraviglie). Speriamo anche che ci siano nuovi modi d'interazione e di esperienza.


Ricordiamo che PlayStation 5 e Xbox Series, salvo cambiamenti all'ultimo momenti dovuti all'emergenza Covid-19, sono previste per la fine del 2020.

Commenti
Scrivi un commento
Non sono presenti commenti.