Recensione X-Box 360
Titolo del gioco:
Sine Mora
Anno di uscita:
2012
Genere:
Sparatutto
Sviluppatore:
Grasshopper Manifacture
Produttore:
Microsoft
Distributore:
Microsoft
Multiplayer:
No
Localizzazione:
Solo testo, no audio
Sito web:
Requisiti minimi:
Console Microsoft Xbox360 - 1200 Microsoft Points
  •  Oscure città
  • Mondi sommersi
  • Piccoli nemici
  • Centrali sospese
  • Veramente tanto ostico! (e anche agnostico, direbbe Arrigo Sacchi -NdCJ)
  • All'attacco!
  • Veramente difficile! Come fare?
  • Stai fermo!
  • Uno fra i vari mezzi selezionabili/sbloccabili
  •  OOOOPPPPSSSS!
  •  Una porzione di boss
  •  Avanti, dobbiamo resistere!... Siamo la resistenza! (ma va?! -NdCJ)
Redattore:  Corrado 'Sakurambo' Micheli                        Pubblicato il:  11/06/2012
Un pianeta in continua evoluzione, una marea di nemici e un impero da sconfiggere grazie alla manipolazione del tempo. Tutto questo è Sine Mora, lo sparatutto a scorrimento orizzontale che coniuga nostalgia e novità!
Quando un genere ha ancora molto da dire

I ragazzi della Grasshopper hanno creduto davvero molto in questo progetto e non possiamo di fronte a cotanta maestria esimerci dal ringraziarli e levare tanto di cappello alle loro fatiche. La recensione che vi apprestate a leggere farà sognare chi, come chi scrive, ha passato notti insonni all'epoca con i vari shoot ‘em up che tanto in voga andavano sulle nostre oramai obsolete console (e sui nostri cari computer a 8 bit no, vero?! -NdCJ),offrendo anche ai novizi del genere una grande formula di divertimento.

Navette spaziali, controllo del tempo e un mondo, Seol, in continua evoluzione

Una volta che avremo speso i nostri 1200 Microsoft Points scaricando il gioco, potremo sin da subito accedere ai vari menu di scelta partita che potrà essere intrapresa di conseguenza..

Ci permettiamo di consigliarvi di prendere confidenza con il gioco iniziando dalla modalità storia che, suddivisa in otto livelli, prevede un prologo attraverso il quale acquisiremo contatto con i comandi veri e propri ed inizieremo a conoscere la trama ed i personaggi che questo ottimo gioco ha da offrirci.

Ci troveremo infatti catapultati da subito nel mondo di Seol, in continua evoluzione in quanto soggetto a mutamenti climatici e a continui spostamenti dei continenti, un mondo in cui l'Impero detta legge e dove un combattente ha perso il proprio figlio in una lotta definita eterna fra i ribelli ed il malvagio Impero stesso (caspita che trama originale -NdCJ).

Da questo punto di vista vi invitiamo laddove non vi prudano le mani sul pad, di seguire i vari dialoghi presenti ( di media inframezzati da una pletaora di imprecazioni) e gli intermezzi narrati, in quanto svelano una trama particolarmente ricca e complessa che di fatto arricchisce l'esperienza senza farci comunque annoiare e mettendoci nelle condizioni di risparmiare per qualche istante i nostri riflessi!

Solo in seguito alla conoscenza della storia vi invitiamo a provare le varie sessioni di gioco che prolungheranno (e non di poco) la longevità di questo titolo.

Meccaniche di gioco

I Grasshopper, con la lavorazione di questo prodotto, dimostrano con i fatti di aver pensato e ripensato a come impostare delle meccaniche che avessero realmente qualcosa di nuovo da dire laddove si pensava che le idee fossero andate in esaurimento. Pur non snaturando la natura del classico spara-a-tutto ciò-che-si-muove, che i vari predecessori a scorrimento orizzontale ci avevano insegnato, in questo titolo ci troviamo di fronte a una più saggia ed equilibrata ripartizione della difficoltà. In aggiunta troviamo delle caratteristiche speciali che verranno acquisite durante il gioco e che consentiranno, specie nei momenti più concitati, di portare a termine la nostra missione, pena una velocissima dipartita.

Da questo punto di vista bisogna inoltre tener presente il fatto che, se non provvederemo a far piazza pulita dei nostri avversari, il tempo nostro alleato e nemico contemporaneamente scadrà ponendo fine alla nostra partita, ad ogni uccisione infatti acquisiremo dei secondi preziosi che prolungheranno la nostra battaglia sino all'arrivo del boss di fine livello. Risulta essenziale infatti abbattere i nostri avversari, altrimenti allo scadere dei secondi disponibili dovremo ricominciare il livello.
Modalità di gioco, benefit e tanto impegno

Ci preme sottolinearvi come si possa affrontare il mondo di Seol da menù inziale nelle seguenti modalità: Storia, Arcade, Attacco a punti (veramente frenetica) ed infine la modalità Addestramento Boss.

Ci accorgeremo con il tempo che i nostri obbiettivi e miglioramenti saranno poi condivisibili indifferentemente dalla modalità scelta in seguito. Affrontando la modalità storia ad esempio, ed avanzando negli eventi, avremo modo di sbloccare mezzi e piloti selezionabili nella versione arcade rivivendo tutta l'avventura senza fronzoli, nella quale inoltre si possono scegliere alcune abilità speciali che non vogliamo svelarvi ma vi invitiamo a scopire con gusto.

Questo titolo infatti non prevede un comparto multiplayer se non per la semplice condivisione dei punteggi; malgrado ciò riesce con scelte intelligenti e divertenti a non farne sentire assolutamente la mancanza.

Un ritorno ai coin-op veramente azzeccato!

Nell'ambito dell'annientamento totale dei vari avversari, cui avremo gioia e piacere di prestarci, oltre a ricevere i canonici punti, che tanto amiamo ai fini del millantare il nostro "score" online, si potranno ottenere potenziamenti per le nostre armi, così come si potrà ripristinare la barra del tempo, la quale, mercé un uso sapiente e dosato del dorsale destro del pad, ci consentirà di rallentare l'azione di gioco ma non i nostri movimenti. Difficile descrivere quanto, di fronte ai mastodontici boss con cui ci scontriamo, questa opportunità sia utile e gratificante!

Altre "perle" che dobbiamo necessariamente segnalare sono i punti ed i potenziamenti presentati come sfere su schermo, dal diverso colore in base alla funzione, e il fatto che ricevendo dei colpi avversari o cozzando contro le pareti degli sfondi esse vengano perse dal nostro velivolo, ma siano recuperabili con agilità e abilità durante lo scorrimento dell'azione stessa.

Siamo sicuri si tratti di un "Live arcade"?

Sine Mora a nostro avviso passa in sordina su un settore, quello Live, dove non si hanno mediamente grandi aspettative in ambito grafico né ci si attende un grido al miracolo. Ci sentiamo caldamente di consigliare lo scaricamento di questo gioco: verrete stupiti da un'esplosione di colori, da un comparto grafico curato nei minimi dettagli, boss di fine livello sempre diversi, ben realizzati e soprattutto ostici.

Ovviamente trattandosi di uno sparatutto a scorrimento non potremo aspettarci ambienti in cui spaziare se non in ambito longitudinale, malgrado ciò sono comunque riusciti a fornire un gran senso di profondità su schermo, spesso infatti, come da tradizione, i neminci non si limiteranno ad arrivare dal lato destro dello schermo, ma li vedremo sorvolare il territorio in profondità per poi ruotarci attorno ed infine pararsi fronte a noi per il confronto.

La durata di questo gioco risulterà una sorpresa cosi come lo saranno i vari mondi che andremo ad esplorare, passando dai cieli, alla terra, agli oscuri abissi marini e immense foreste inframmezzate da paesaggi urbani e industriali.

Non possiamo non congratularci con i membri del team Grasshopper per la qualità che questo prodotto dimostra e ci auguriamo di poterli rivedere presto in ambito videoludico con una loro nuova realizzazione, che siamo sicuri si rivelerà un'ulteriore perla per noi aficionados!
Siamo rimasti piacevolmente colpiti dalle meccaniche di gioco, da una storia ricca completa ed appassionante, un comparto grafico che spreme a dovere la nostra console e un innato sano e prolungato divertimento.

Sine Mora colpisce, diverte e soprattutto appassiona. Un nuovo shoot 'em up che rinfresca migliora e riafferma un genere che in parte pareva dimenticato, personalmente grazie di cuore Grasshopper!
PRIMO IMPATTO
GRAFICA
SONORO
GIOCABILITA'
LONGEVITA'
GLOBALE