Recensione PC
Titolo del gioco:
Plantera
Anno di uscita:
2016
Genere:
Gestionale / Indie / Casual
Sviluppatore:
VaragtP Studios
Produttore:
VaragtP Studios
Distributore:
Steam
Multiplayer:
Assente
Localizzazione:
Solo testo, no audio
Sito web:
Requisiti minimi:
Sistema operativo: Windows XP o superiore - Hard Disk: 30 MB di spazio disponibile - Prezzo € 2,99
  • Dal menu iniziale è possibile cambiare la lingua di gioco (default in inglese)
  • Ecco i fantastici creatori di questo gioco (con i link dei social e del sito ufficiale)
  • Un orto già ben sviluppato
  • La schermata che apre il gioco
  • Si inizia a fare acquisti nel negozio
  • "I soldi sono fatti per essere spesi" dicevano...
  • In questa scena spicca subito il bel ciliegio
  • Livello successivo! Ecco nuovi alberi
  • Il gioco si fa duro
  • Abbonda la frutta e purtroppo aumentano anche i nemici
Redattore:  Giuseppe 'Isg71' Iraci Sareri                        Pubblicato il:  08/07/2017
Siete pronti a rilassarvi con un gioco semplice e tranquillo in grafica che piu' old-gen non si puo'...
Questo articolo è stato realizzato grazie alla collaborazione di Antonio 'A77' Iraci Sareri

Una delle prerogative dei giochi indie, oltre all'offrire a chiunque la possibilità di veder pubblicato un proprio lavoro, riguarda l'uscita di alcuni giochi semplici, quasi banali, in grado comunque di intrattenere chi dopo una giornata di duro lavoro (o studio) vuole mettersi davanti al PC per rilassarsi senza pensieri. I giochi che hanno fatto storia infatti presentano quasi sempre un concept semplicistico, banale e a volte ripetitivo: basti pensare a Tetris o a Pacman giusto per citarne qualcuno. Purtroppo non sempre semplicità equivale a qualità anzi, certe volte, si prendono di quelle cantonate enormi proprio per un gameplay non semplice ma banale e ripetitivo.

IL MONDO DI PLANTERA

Il gioco è ambientato in un giardino felice dove bisogna coltivare ortaggi per guadagnare oro e avanzare di livello con l'aiuto di alcune strane creaturine blu che raccoglierano gli ortaggi e i frutti dell'orto per noi. Naturalmente come in ogni gioco che si rispetti, ci sono anche dei nemici che cercheranno di rubare il raccolto o di spaventare i nostri animali: il nostro compito è quello di cliccarci sopra una o più volte per farli scappare via. Purtroppo il gioco è fondalmenalmente questo, nessuna trama particolare, né varietà nel gameplay o nella struttura dei livelli. Si coltivano ortaggi e ci si difende dai nemici, punto e basta.

La mancanza di un tutorial iniziale si fa sentire, il giocatore viene scaraventato nel pieno dell'azione senza alcuna istruzione sul come muoversi, cosa fare e soprattutto quali tasti utilizzare per fare ogni cosa. Man mano che si procede nel gioco è possibile investire in nuove piantagioni e terreni da acquistare per avere più spazio per altre colture o alberi.

Per quanto riguarda il gameplay il mouse viene utilizzato per raccogliere i frutti e muovere il personaggio principale, la tastiera per far voltare lo sguardo al nostro protagonista. Non è possibile usare il controller in alcun modo, quindi chi ha molta esperienza con mouse e tastiera potrà giocare questo gioco nonostante i comandi complicati. Chi vuole usare prevalentemente il controller non si troverà per niente bene.

CONSIDERAZIONI FINALI

Il gioco è carino e facile e presenta una longevità abbastanza alta, ma a lungo andare diventa noioso anche perchè non ha un finale vero e proprio; in parole povere è palesemente infinito.

Per quanto riguarda il comparto grafico, il tentativo di emulare i vecchi giochi a 8-bit non è molto convincente, per la mancanza di dettagli, oltre che per i disegni stessi dei protagonisti e dei fondali. Riguardo il sonoro invece la musichetta a lungo andare diventa noiosa e ripetitiva. Il prezzo è abbastanza basso e quindi abbordabile un po' a tutti ma va detto che giochi gestionali di questo tipo ce ne sono tantissimi in giro, soprattutto per i dispositivi mobili e onestamente realizzati molto meglio.

In conclusione Plantera può essere in grado di regalarvi qualche ora di divertimento ma tenete presente che a lungo andare annoia il giocatore per la scarsa varietà di gioco.

Modus Operandi: abbiamo utilizzato gli strumenti per far crescere il nostro giardino tramite un codice steam fornitoci dagli sviluppatori.

Plantera non ci ha ben impressionati, sia per il comparto tecnico troppo minimalista che per la scarsa varietà di gioco. Se consideriamo che di gestionali di questo tipo è pieno il mondo allora non possiamo che consigliarvi di provarlo prima dell'acquisto, anche se il prezzo è abbastanza basso.
PRIMO IMPATTO
GRAFICA
SONORO
GIOCABILITA'
LONGEVITA'
GLOBALE