Recensione X-Box One
Titolo del gioco:
NBA2K15
Anno di uscita:
2014
Genere:
Sportivo - Simulazione
Sviluppatore:
Visual Concept
Produttore:
2k Games
Distributore:
Cidiverte
Multiplayer:
Si
Localizzazione:
Solo testo, no audio
Sito web:
Requisiti minimi:
Console Xbox One - Account Xbox LIVE Gold - 40 GB di spazio libero su Hard Disk
  • Spettacolo!
  • Volando verso il successo
  • Dettagli
  • Forza
  • Stanchezza
  • Io non lo marcherei.....
  • Pressione
  • La passi la palla oppure no?!
  • Sotto!
  • Canestro!
  • Campetto
  • Peace!
Redattore:  Corrado 'Sakurambo' Micheli                        Pubblicato il:  06/11/2014
Dopo l'esordio dello scorso anno nell'ambito next-gen ed avendo ottenuto un buon risultato, 2K Games e Visual Concept ci ripropongono la nuova edizione del mitico NBA in veste 2015. Viviamo insieme questa nuova esperienza.
UN NUOVO INIZIO

Lo scorso anno 2K Games e Visual Concept stupirono tutti lanciando sulle console next-gen NBA2K14: questo gioco ad oggi è stato uno dei primi a dimostrare apertamente quanto e come le nuove console avrebbero potuto influire nel panorama videoludico attuale.
Pur non dovendo confrontarsi, come avviene per altre simulazioni sportive, con prodotti della concorrenza degni di nota per concorrere al titolo di miglior gioco di basket, i programmatori hanno espresso il loro massimo lanciando un prodotto maturo, divertente e ricco di contenuti che ne ha decretato un' immediato successo.
E' quindi lecito chiedersi se l'edizione di quest'anno abbia effettivamente raggiunto l'equilibrio necessario per definire lo stesso un prodotto finito in ogni aspetto o se ci si sia limitati semplicemente a limare e migliorare quanto invece era stato proposto in precedenza.

Non ci resta a questo punto che scoprire insieme "NBA2K15" per vedere se merita di essere giocato nelle vostre amate console domestiche. Il tutto grazie alla copia gentilmente inviataci da Laboratorio Comunicazione.

Scendiamo pertanto in campo con la nostra squadra ascoltando le prime impressioni di Ernie Johnson e Shaquille O’Neal

UN PRIMO IMPATTO IMPRESSIONANTE

Inserito il disco nell'apposito vano verrà avviata, ed è giusto saperlo, una lunga ma non noiosa installazione di ben 40 GB, infatti dopo qualche minuto verremo direttamente introdotti sul campo per disputare il nostro primo incontro (diviso ovviamente in quatto quarti) sotto le note di Personal Jesus dei Depeche Mode.

Si nota fin da subito che la gestione della partita e della squadra è leggermente complicata a causa dei comandi che non risultano immediatamente intuitivi, così come le azioni non sono facilmente eseguibili, questo per garantire un'immersione ed una trasposizione al più possibile vicina all'esperienza reale.
I contrasti, così come gli affondi, non risulteranno di semplice esecuzione così come è quasi impossibile trovare il canestro libero per la schiacciata se non dopo aver costruito un'azione ben strutturata od un contropiede fulmineo.

Quello che ci ha colpito visivamente al primo impatto non è stato soltanto il campo od i giocatori ma il totale contesto passante dalle riserve, alle mascotte, sino arrivare agli arbitri e agli addetti del bordo campo.

Malgrado il primo match sia privo di effetti sonori specifici a causa del download e pertanto l'unico suono udibile risulti la musica in sottofondo, la partita risulta un luogo animato, vivo e tutto su schermo si muove armonicamente.

ALLA FACCIA DELLA LONGEVITA'

Definire i margini o per meglio dire una tempistica di fruzione di questo gioco è quanto di più ostico si possa calcolare. Infatti oltre al singolo campionato principale da giocare scegliendo una delle squadre licenziatarie del campionato NBA americano, sono disponibili tutta una serie di possibilità di gioco che non consentono di stabilire una tempistica specifica, infatti indifferentemente che si sia appassionati o meno di questo sport, sono così tante le diverse possibilità di gioco che l'unico vero limite sarà stabilito dal giocatore stesso.

In prima battuta dovremo creare il nostro account giocatore dove, tramite il Kinect, potremo creare la nostra controparte virtuale da utilizzare poi in campo, subito dopo tale passaggio e dietro conferma sul nostro account email privato a termine registrazione questo sarà il ventaglio di possibilità immediatamente disponibili:

LA MIA LEGA: Questa sezione ci consentirà fin da subito di inziare la nostra personale stagione con una grande varietà di variabili settabili sia per una sezione sbrigativa sia per i fanatici della simulazione più attendibile.

IL MIO GM: Il mio general manager rappresenta a nostro avviso il massimo per gli amanti della simulazione, dal momento che ci consentirà di prendere le redini di una squadra licenziataria del campionato NBA e gestirne le sorti fin nei minimi dettagli.
Il nostro obiettivo oltre alla gestione finanziaria riguarderà la scelta ed il mantenimento dei giocatori con i loro relativi contratti, la gestione dello staff collegato alla squadra, potremo inoltre gestire la durata dei quarti di ogni partita inserendo ovviamente la gestione degli infortuni (comunque disattivabile) per immedesimarci al meglio nell'ascesa al nostro successo e vincere l’ambito Anello NBA

NBA TODAY: Orientata verso l'immediatezza questa sezione ci consente di giocare immediatamente una partita amichevole, decidendo se essere padroni di casa od ospiti e potendo inoltre scegliere una fra le 25 squadre disponibili comprensive di alcune formazioni di euroleague fra cui il Montepaschi Siena e l'Olimpia Milano.
Sempre da questa sezione inoltre potremo affrontare online un'avversario random oppure includere tramite invito i nostri amici.

2KTV: Progetto ancora a nostro avviso allo stato embrionale, la TV comprende tutta una serie di contenuti aggiuntivi, highlights ed interviste ai programmatori atte ad illustrare il fantastico mondo del Basket e dettagli del gioco anche se, al momento, le trasmissioni disponibili unicamente in lingua inglese si contano sulle dita di una mano, tuttavia non escludiamo in seguito un miglioramento del servizio, magari con qualche corposo aggiornamento del gioco.

LA MIA CARRIERA E IL MIO PARCO: Questa sezione, studiata per promuovere la nostra carriera personale, ci consentirà di utilizzare il giocatore creato al primo utilizzo decidendo tutta una serie di parametri atti a personalizzarne lo stile di gioco e le peculiarità.
Inizieremo infatti il nostro percorso direttamente da metà stagione con contratti rinnovabili a cadenza di dieci giorni, sarà nostro compito pertanto convinvere con la squadra e l'allenatore esprimendo il nostro massimo in ogni singolo match.
La cura del nostro giocatore da quest'anno dovrà essere totale e comprendente ogni singolo risvolto, articolata su sei parametri di base che dovremo via via accrescere e migliorare fra i quali tiro in sospensione, realizzatore da dentro, atleta, playmaker, rimbalzista e difensore
Questa sezione inoltre, ci vede seguiti da apposito mentore che avrà il ruolo di tutor oltre a rilasciarci preziosi consigli dietro apposite e simpatiche sezioni in game e ci aiuterà a gestire la vita del nostro cestista a 360 gradi arrivando ai contratti con gli sponsor fino alla linea di scarpe personalizzate!
Infine, per rendere il tutto meno monotono e più snello potremo decidere di simulare le partite meno importanti scegliendo come e quando giocare in modo diretto, magari per evitarci di giocare direttamente 82 partite consecutive.

LA MIA SQUADRA: Gestiremo originariamente una squadra base a nostra scelta ed il nostro compito pertanto sarà quella di renderla una fra le top team del panorama cestistico.
In questo senso potremo comprare pacchetti e giocatori alla casa d'aste, con i punti acquisiti tramite i vari match, inoltre se riusciremo a completare alcune sfide rispettando i parametri prestabiliti sbloccheremo, ricevendoli in premio, pacchetti e giocatori estremamente rari.
Come se tutto ciò non risultasse abbastanza impegnativo potremo rituffarci nelle partite Domino (già conosciute dagli amanti della serie) e le partite da Strada verso i Playoff da disputare direttamente Online con altri giocatori!
Le varie sezioni comprendono tutta una serie di intermezzi studiati e realizzati in maniera impeccabile che rendono il coinvolgimento del giocatore ai massimi livelli con un divertimento sopra la media.


GRAFICA & GAMEPLAY

Il titolo 2K Games ha saputo colpirci dal lato grafico con una qualità davvero notevole, le animazioni dei signoli giocatori hanno qualcosa di eccezionale ed incredibile allo stesso tempo, inoltre le riprese di taglio televisivo arricchiscono e contornano l'esperienza in modo altamente convincente.
La nostra visuale si è spostata dal campo al bordo campo con una soluzione di continuità inecceppibile dato che tutti, dal pubblico alla mascotte della squadra, così come gli allenatori e i nostri compagni in panchina si muovono e reagiscono alle azioni di gioco oltre ad esultare in modo particolarmente esaltante su un canestro ben realizzato.

Ogni tanto e nelle azioni più concitate, su canestri spettacolari o su azioni che si concludono con il fallo la diretta lascerà spazio al classico replay garantendoci immedesimazione e soddisfazione di alto livello.
Come anticipato, al caricamento di ogni partita, ci ritroveremo nello studio televisivo 2K Sports che ci presenterà l'incontro, gli sfidanti e alcune curiosità dei giocatori grazie al contributo di Ernie Johnson e Shaquille O’Neal.

Per quanto riguarda il comparto audio, non essendo presente il doppiaggio in italiano, sia i dialoghi che la cronaca saranno in lingua inglese. Questo dettaglio però non va minimamente a compromettere il risultato finale dell'esperienza garantendone comunque uno spessore elevato.
I giocatori sono riprodotti in ogni minimo dettaglio compresi i relativi tatuaggi ed hanno una diversità di espressioni che ben si adatta con le azioni di gioco in corso: vederli concentrati mentre cercano il canestro su un fallo subito e tutto questo, mentre il pubblico della squadra avversaria spezza la concentrazione con i relativi cori, è qualcosa di altamente entusiasmante e fa si che anche il videogiocatore ricerchi la propria e personale concentrazione per il successo sul tiro.

Dal lato gameplay non possiamo negare che lo stesso sia tanto difficile quanto impegnativo, infatti la gestione della palla così come quella dei tiri o del passaggio risentono pesantemente delle dinamiche reali di gioco tant'è che prima di poter effettuare una giocata degna di nota, un tiro da tre punti particolarmente preciso o una schiacciata spettacolare dovremo davvero spendere diverso tempo e allenarci duramente.

Vista la buona dose di pazienza e di dedizione, vi sconsigliamo lo sproloquio in fase di partita in quanto se non ve ne ricordate il Kinect funziona anche da microfono e di conseguenza verremo sanzionati con un fallo! (questa è troppo forte, conosco gente che potrebbe giocare solo con il bavaglio allora...Nd Isg71)

Il sistema di tiro quest'anno ha infatti subito una variazione importante, lo stesso infatti verrà indicato con una barra alla base dei piedi del giocatore: una volta premuto il tasto tiro o direzionando verso il basso lo stick analogico destro, la stessa partirà in automatico con il colore di riempimento e sarà nostro compito rilasciarla alla metà esatta al fine di ottenere il tanto agognato canestro.
In questo senso però la barra non avrà mai la stessa dimensione dato che potrà risultare estremamente larga od estremamente corta rendendo più difficile la nostra precisione di tiro, il tutto naturalmente dipenderà dal momento in cui lo stesso avviene, come ad esempio se soggetti a una forte marcatura, oppure sormontati dalla difesa o in equilibrio precario.
Come se ciò non bastasse dovremo attenerci alle regole di gioco statunitensi o a quelle europee in caso di utilizzo di squadre appartenenti all'euroleague.

Vi consigliamo in questo senso tanta esperienza, magari in single player su match con amici od online oppure ancora in partite singole o presso i campetti del Jordan Rec Center in mitiche partite 5 contro 5 online, al fine di evitare tutta una serie di sconfitte difficili poi da recuperare in una carriera o una sezione manageriale appena iniziata.

NBA2K15 ha saputo prima stupirci con una grafica davvero spettacolare, poi convincerci con tutta una serie di contenuti finalizzati alla soddisfazione sia del purista di questi sport sia di chi muove i suoi primi passi, evitando ovviamente il fallo, nel mondo dell NBA.
Infine ha saputo conviverci con un gameplay difficile da padroneggiare ma capace di regalare enormi soddisfazioni una volta raggiunta la sua corretta gestione.
Lo consigliamo caldamente a tutti indifferentemente dai propri gusti sportivi. Visual Concept e 2K Games hanno messo in campo la loro esperienza e le loro capacità per proporci uno di quei giochi che difficilmente ci stancheremo di lanciare nella nostra console!
PRIMO IMPATTO
GRAFICA
SONORO
GIOCABILITA'
LONGEVITA'
GLOBALE