Recensione X-Box One
Titolo del gioco:
Mafia III - Stones Unturned
Anno di uscita:
2017
Genere:
Azione - Avventura
Sviluppatore:
Hangar 13
Produttore:
2K
Distributore:
Cidiverte
Multiplayer:
Assente
Localizzazione:
Completa (audio & video)
Sito web:
Requisiti minimi:
Console Xbox One - 1,61 GB di spazio libero su hard disk - Prezzo: €14,99
  • Il tizio è sopravvissuto a un massacro a Villa del Mar. Ci deve dire quello che sa
  • Bisogna agire insieme, coprendosi a vicenda, altrimenti non si va avanti.
  • Ecco l'aereo scomparso. Recava con se una testata nucleare.
  • Il ristorante Villa Del Mar. E' qui che inizia l'avventura.
  • La nuova isola introdotta con il DLC. Ambientazione alla Far Cry e azione a più non posso
  • John Donovan e Connor Aldrige a confronto. I due hanno vecchi rancori tutti da scoprire
  • Lincoln Clay e John Donovan durante uno dei (pochi) momenti di relax. Ricordando i vecchi tempi
  • I nostri avversari sono dei mercenari, professionisti quindi, non prendiamoli sottogamba
  • Quel mitragliatore è potente e anche maneggevole. Una delle armi migliori.
  • Eccolo l'aereo caduto, fonte di tutti i nostri guai.
Redattore:  Giuseppe 'Isg71' Iraci Sareri                        Pubblicato il:  30/06/2017
John Donovan ci ha aiutati nella vendetta contro Sal Marcano. E' giunto il momento di restituire il favore...
Dopo l'uscita di Faster,Baby!, gli sviluppatori di Mafia III ci propongono questo nuovo DLC, Stones Unturned, tradotto in italiano come Faccende in sospeso.

Le faccende in sospeso sono quelle di John Donovan, ex agente della C.I.A. e nostro fido alleato nella campagna principale che ci ha visti risalire le gerarchie del potere a New Bordeaux per ritrovarci di fronte Sal Marcano, responsabile della morte del nostro caro Sammy e di altri nostri amici. L'aiuto di Donovan è stato preziosissimo, quasi imprescindibile, dal momento che ci ha insegnato come posizionare le cimici per poter intercettare i nostri avversari e si è reso fornitore, lui stesso, di importanti informazioni che ci hanno guidati lungo tutto il nostro percorso di vendetta.

TOCCA A NOI AIUTARE LUI ADESSO !

L'arrivo in città di Connor Aldrige, il cattivone di turno, vecchio amico di Donovan e adesso capo di un esercito di mercenari ha portato nuovamente scompiglio a New Bordeaux, a causa anche del suo interesse per una testata nucleare russa, dell'entrata in campo dei servizi segreti e del rinvenimento di documenti pericolosi se finiti nelle mani sbagliate. Donovan quindi chiede il nostro aiuto per smantellare il piano di Aldrige e per regolare i conti con un personaggio che fa parte del suo passato e che lui si limita a definire semplicemente "traditore" anche se, si intuisce fin da subito che dietro ci sia molto di più.

Una volta scaricato il DLC viene subito aggiunta una nuova missione principale: ci toccherà recarci dal nostro amico per iniziare un percorso insieme a lui che ci porterà prima al ristorante Villa del Mar e poi ci guiderà fino all'incontro con un nuovo personaggio, Robert Marshall, cacciatore di taglie e amico di John. In pratica, come avvenuto già nel DLC precedente, veniamo subito buttati in mezzo alla mischia con tutta una serie di missioni costituite da inseguimenti, personaggi da abbattere e segreti tutti da scoprire.

Chi ha giocato la quest principale sa già che John Donovan è il personaggio più carismatico di tutta la serie, con una personalità controversa, sempre con la battuta pronta e velato da un alone di mistero che ci spinge a interrogarci su cosa faccia veramente per sbarcare il lunario. L'interesse per il comparto narrativo quindi è indiscutibile dato che, con questo contenuto aggiuntivo è possibile approfondire ancora di più la trama grazie ad un lavoro di sceneggiatura di alto livello anche in questa occasione. Il nostro amico questa volta non lavorerà dietro le quinte ma scenderà in campo insieme a noi, accompagnandoci in inseguimenti e sparatorie e svelando il suo passato pian piano tra battute scherzose e rivelazioni di un certo tipo. Durante i combattimenti dovremo fare attenzione anche al nostro compagno, avvicinandoci a lui per curarlo quando rimane ferito e cercando soprattutto di coprirci a vicenda quando i nemici si fanno in tanti.

LE AGGIUNTE DEL DLC

Stones Unturned ci permetterà di visitare nuovi luoghi di New Bordeaux, come un grande magazzino, un ristorante, Pedro Pan che è il nome in codice di un rifugio della C.I.A. per non parlare di una nuova isola al largo della città, sbloccabile alla fine del DLC e sulla quale dovremo completare alcune missioni secondarie salvo poi risultare non più accessibile una volta ritornati in città. Inoltre potremo contare su un nuovo supporto come il servizio da cecchino fornito dal nuovo amico Marshall che, come già visto per le altre richieste di supporto, potremo chiamare in caso di bisogno. C'è anche l'aggiunta di un nuovo fuoristrada con una mitragliatrice a torretta e di una nuova arma, come il fucile a dardi che ci permetterà di addormentare i nemici anziché ucciderli. Le missioni sono frenetiche, un pochino più varie rispetto al solito e abbastanza in linea con un gioco che, come dicevamo nella nostra prima recensione, malgrado le critiche e i difetti continua a divertire nel tempo, per un ottimo comparto narrativo e per i tantissimi collezionabili da trovare. Le nuove località aggiunte godono di un certo fascino, principalmente l'isola al largo di New Bordeaux che ci vede muoverci nella giungla piuttosto che in un agglomerato urbano, ma anche l'esplorazione della sede della C.I.A. ha la sua bella attrattiva.

IL SOLITO VECCHIO PROBLEMA

Il problema di Stones Unturned è uno solo: l'eccessiva brevità. In 2-3 ore, il contenuto aggiuntivo può essere completato senza problemi ed è sicuramente un peccato dato che, qualitativamente, è abbastanza interessante. Così come già detto per Faster, Baby! chiedere un esborso di quasi 15 euro al giocatore per un divertimento così corto è sicuramente esagerato, quasi fuori luogo. Discorso diverso invece per chi ha acquistato il Season Pass che, risparmiando un po' di quattrini trova un po' più di bilanciamento tra esborso richiesto e quantità di divertimento offerta.

Per il resto, il DLC non si discute, aggiunge nuova linfa alla trama di Mafia III, ci offre missioni divertenti e, finalmente, un po' più varie e ci permette di esplorare nuovi luoghi di New Bordeaux anche se, avremmo preferito che lo sblocco della nuova isola fosse definitivo e non temporaneo.
Rappresenta sicuramente un'evoluzione rispetto a Faster, Baby! per la struttura delle missioni e per l'intelligenza artificiale dei nemici adesso un pizzico più reattivi ma lascia l'amaro in bocca proprio perché finisce sul più bello.

In conclusione ci troviamo di fronte un'espansione di qualità migliore della precedente ma troppo breve per il prezzo che ci viene richiesto. A questo punto non ci rimane che sperare nell'uscita di Sign of the Times, l'ultimo contenuto scaricabile di Mafia III di prossima pubblicazione.

Modus Operandi: abbiamo esplorato il secondo contenuto aggiuntivo del titolo Hangar 13 grazie ad un codice Xbox Live gentilmente fornitoci da Cidiverte.

Stones Unturned è un buon DLC, ben realizzato, accattivante e incentrato su uno dei personaggi più carismatici dell'intera storia, ma soffre di una scarsa longevità che finisce per non compensare l'esborso richiesto per portarselo a casa. Per i fan di Mafia III è un capitolo imprescindibile, a patto però di investire una sola volta per il season pass e risparmiare un po' di quattrini. Altrimenti, non vale il prezzo richiesto ed è meglio passare oltre aspettando il DLC conclusivo della saga.
PRIMO IMPATTO
GRAFICA
SONORO
GIOCABILITA'
LONGEVITA'
GLOBALE