Recensione PSP
Titolo del gioco:
Crisis Core: Final Fantasy VII
Anno di uscita:
2008
Genere:
Action RPG
Sviluppatore:
Square Enix
Produttore:
Square Enix
Distributore:
Sony
Multiplayer:
No
Localizzazione:
Solo testo, no audio
Sito web:
Requisiti minimi:
PSP, una copia del gioco, Firmware 3.95 o superiore
  • Possiamo apprezzare meglio la bellezza Aerith sia in Computer Grafica...
  • ...Che in 3D. Sinceramente la preferisco così! Personalmente la chiamo ancora Aeris!!
  • Uno scontro con un bel mostrone abbastanza avanti nel gioco. Chi sarà mai?
  • Quest'inquitante immagine sta a significare la trasformazione di Sephirot in uno dei più bei cattivi della storia dei videogiochi!
  • Ecco l'OMD in tutto il suo splendore. Non piacerà a tutti visto la sua natura troppo automatica...
  • Zack e Cloud in uno dei loro primi incontri. Sorridete... Cheese!
  • I mostri meccanici non potevano mancare vista la natura tecnologica in cui si svolge la storia di Crisis Core
  • Quest'immagine sarà familiare per chi ha giocato a Final Fantasy VII...
  • Conosceremo meglio il passato di Cloud e capiremo meglio la sua persona.
  • Le Evocazioni (le famose Summon) sono sempre un marchio di fabbrica della saga. Anche qui non tradiscono le attese anche se Computer Grafica + il 3D da un senso più di stacco che di coinvolgimento.
Redattore:  Roberto 'New_Neo' Sorescu                        Pubblicato il:  21/04/2009
Nominare “Final Fantasy VII” rievoca uno dei più bei videogiochi di tutti i tempi... e ora è uscito il prequel! Mettiamo l’UMD nella PSP e accendiamo di nuovo la magia!
Verso la fine del 1998 (se non erro) Final Fantasy VII fece capolino sul mercato italiano. Ricordo che stavo in una pizzeria tra amici la sera prima della sua uscita, ma non vedevo l'ora che arrivasse il giorno dopo per poter avere tra le mani il gioco. Il primo impatto mi fu quasi indifferente, e ciò significava che c'era odore di capolavoro… e cosi fu! Se ripenso a ciò che mi ha dato il titolo dell’allora Squaresoft (ora Square Enix) non potrei quasi paragonarlo con nessun altro gioco. La fine del 1°CD ce l'ho ancora stampata in mente dopo oltre 10 anni e mi tornano le stesse emozioni provate in quei momenti!


LA STORIA
Nel gioco prenderemo i panni di Zack Fair, soldier di 2°classe della Shinra Corporation (società che sta aumentando il suo potere, la sua influenza e la sua potenza militare a livello mondiale grazie al controllo e agli esperimenti sull’energia mako) che viene mandato a investigare sulla misteriosa sparizione di Genesis, un agente soldier di 1°classe, in un’operazione a Wutai. Zack sarà accompagnato da due soldier di 1°classe, Angeal (suo amico e mentore) e Sephiroth. Insieme dovranno non solo capire il mistero di questa sparizione, ma anche andare a fondo sulla strana diserzione di massa che sta colpendo gli operativi stessi della Shinra.
Conosceremo più approfonditamente la storia del più grande soldier di 1°classe Sephiroth, che grazie ai suoi poteri fuori dalle normali possibilità umane riesce a compiere missioni impossibili, e della sua relazione di amicizia con Genesis (quest'ultimo tuttavia lo considera anche un rivale). Sapremo come Cloud, semplice fante della Shinra (ma desideroso di diventare un membro d'elite della stessa), conoscerà Zack durante una missione di routine e da li la sua vita cambierà. Ammireremo, in tutta la sua bellezza esteriore ed interiore, Aerith: una discendente degli Antichi, un popolo vissuto tanti anni fa che ha la capacità di sentire e comunicare con il pianeta; la Shinra la tiene sotto controllo.
Altri retroscena saranno svelati durante lo svolgersi dell'avventura che ci permetterà di conoscere tutti fatti accaduti 7 anni prima di “Final Fantasy VII”.

STRUTTURA DI GIOCO
Cominciamo col dirvi che Crisis Core è un Action RPG che ricorda i 2 episodi di Kingdom Hearts usciti per PS2 qualche anno fa. Il combattimento si svolgerà direttamente sul posto: con “X” colpiremo con la spada, con “triangolo” ci pareremo dai colpi avversari e dalle magie e con “quadrato” schiveremo gli attacchi.
Analizziamo le due strutture di gioco principali: il “Menu di Gioco” e il “Combattimento”.

Menu di Gioco
Attivabile in qualsiasi momento premendo “triangolo” durante l'esplorazione degli ambienti, permette di fare varie operazioni come gestire gli oggetti che potremo ordinare e utilizzare a seconda della situazione di Zack. Gli oggetti che utilizzeremo di più saranno vari tipi di pozioni che ripristinano gli HP (la salute), l'etere che ripristina gli MP (la magia) e il soma che fa la stessa azione con gli AP (i punti azione); la panacea elimina qualunque stato negativo in cui si trovi Zack e l'elisir ripristina gli HP, MP e AP. Nella lista troveremo tutto quelli ottenuti durante il gioco ordinati per tipo e la loro quantità.
Nella sezione "equipaggiamento” potremo inserire negli appositi slot (che si amplieranno progredendo nel gioco) materie e accessori che apporteranno abilità (visualizzabili premendo triangolo) e varie modifiche ai parametri di Zack: ATT (attacco: la potenza di attacco con la spada), DIF (difesa: resistenza fisica ai colpi nemici), MAG (magia: l'efficacia delle nostre magie), SPI (spirito: la resistenza agli attacchi magici), FOR (fortuna: probabilità di mettere a segno colpi critici). Tutti questi parametri sono visibili nel lato in alto a destra della schermata.
Nel riquadro “materia” potremo gestire, usare e ordinarie le materie: sfere di energia mako che possono essere magie, attacchi di vario tipo, bonus e altro ottenute tramite gli esperimenti della Shinra, ma che si trovano anche in natura. Se serve alcune di esse (magari quelle che non utilizziamo più o che abbiamo rimpiazzato con una migliore) possono essere trasformate in SP (punti soldier che servono durante il combattimento per far funzionare l'OMD). Più avanti apparirà anche l'opzione “fusione materia” che permette di utilizzare 2 materie (più una pietra mako, un minerale speciale o un accessorio) per ottenere una materia più potente e con caratteristiche specifiche. Sperimentando e organizzando le materie avremo Zack pronto ad ogni tipo di situazione.
Nella sezione "OMD" troveremo una statistica sulle soglia limite di ciascun personaggio incontrato e il numero degli attacchi/bonus speciali attivati con lo stesso. Le sagome nere indicano personaggi, evocazioni, e personaggi speciali non ancora incontrati o trovati.
Nel riquadro “missioni” affronteremo numerosi compiti secondari che ci porteranno oggetti, magie, materie, pietre mako e accessori. Ogni missione indica l'obiettivo e la difficoltà in base al livello di Zack. Queste missioni permettono di salire più velocemente di livello e di apprendere meglio i meccanismi di gioco. Se si muore non c'è il game over, ma si viene riportati al punto di salvataggio dove abbiamo attivato le missioni.
La sezione "posta" sono le email di vario tipo che riceveremo dalla Shinra e da vari personaggi non giocanti che saranno raggruppati per argomento. Nei negozi invece potremo acquistare oggetti, magie ed altro tramite i guil (la moneta di gioco) ottenibili sconfiggendo i nemici. Otterremo altri negozi progredendo con la storia principale e risolvendo missioni secondarie.

Combattimento
Durante le prime battaglie saremo un po’ spaesati perché dovremo agire su comandi, magie, oggetti e tenere d’occhio vari parametri, tutto in tempo reale! Vediamo come prendere confidenza:
Nel riquadro in alto a sinistra abbiamo gli “SP” – Punti Soldier che rappresentano l’energia mako di Zack e mettono in moto l’OMD; la “Barra Limite” – indica lo stato dell’OMD, che va dal basso al divino, e che può variare in base alle emozioni che avrà Zack durante alcune fasi di gioco e dai risultati dell'OMD; l'“OMD” - una specie di slot machine che può provocare un cambiamento di stato e attivare attacchi e bonus speciali (ne parleremo più avanti).
In basso a sinistra viene indicato lo stato di Zack in base agli HP, MP e AP attuali e massimi. Questi valori cambiamo in base alla battaglia che stiamo affrontando, se ci stiamo curando, se usiamo magie o attacchi che consumano AP e dalle combinazioni dell'OMD. Se veniamo colpiti perderemo HP, se lanceremo magie (come Fire e Blizzard) consumeremo MP, se ci pareremo e schiveremo gli attacchi o useremo materie specifiche (come Salto e Tornado d'assalto) consumeremo AP.
In basso a destra abbiamo i comandi che ci permettono di attaccare, lanciare magie e utilizzare abilità speciali tramite le materie che otterremo durante il gioco e utilizzare vari tipi di oggetti. All'inizio del gioco ci arriveranno comunque varie email che fungono da tutorial per familiarizzare con i comandi di gioco.
Sconfiggendo i nemici otterremo punti SP e guil (la moneta di gioco): avremo un bonus moltiplicatore se elimineremo più nemici senza essere toccati e con attacchi continui. Attenzione ai cambiamenti di stato che potremo subire dai nemici come "veleno" (perderemo progressivamente HP), "maledizione" (blocca la rotazione dell'OMD), "shock" (saremo intontiti) e "stop" (staremo fermi per qualche secondo). Per curarci possiamo utilizzare panacea andando su oggetti sulla barra dei comandi o usando la magia esna equipaggiando l'omonima materia. Se dopo un magia o un oggetto utilizzato vogliamo tornare a utilizzare la spada basta premere “cerchio” e l'icona della spada della barra comandi sarà evidenziata permettendoci di colpire di nuovo. Se correrremo verso l'esterno del campo di battaglia per quache secondo (facendo attenzione a non essere colpiti) potremo fuggire dai nemici.

L'OMD (Onda Mentale Digitale)
E' questa una slot machine pseudo-casuale, con cui potremo ottenere vantaggi in combattimento e attivare attacchi e bonus speciali. L'OMD è composto da 3 rulli rappresentanti i personaggi che abbiamo fin'ora incontrato, che girano continuamente durante la battaglia: vicino ad ogni rullo c'è un numero che va da 1 a 7. Le combinazioni dei numeri ci permettono di ottenere stati positivi come invincibilità, uso degli MP o degli AP=0, immunità fisica e altro. Se invece otterremo lo stesso personaggio sui rulli laterali avremo la possibilità di ottenere una soglia limite: se uscirà lo stesso personaggio dei rulli laterali ottenemo un tris, e potremo attivare l'attacco o bonus speciale (definito in base al personaggio che uscirà). Alla fine della rotazione, durante la soglia limite, uscirà poi una combinazione numerica: se escono 2 o 3 numeri uguali (tranne il 7) una delle materie equipaggiate salirà di livello (fino ad un massimo di 5), se usciranno tre 7 Zack salirà di livello. L'OMD non può essere influenzato in nessun modo dal giocatore. Con il progredire dell'avventura l'OMD ospiterà oltre ai personaggi normali anche le evocazioni (attacchi spaciali portati da creature ottenibili progredendo nel gioco o soddisfacendo particolari condizioni) e personaggi particolari come il Moguri, Cait Sith, il Chocobo e altri che daranno maggiore brio e varietà durante gli scontri, soprattutto con i boss.

Quando non si combatte si interagisce con lo scenario, ovvero bisogna aprire scrigni, premere bottoni e, soprattutto, parlare con i PNG. Questi ci potranno dare indicazioni, o inviarci emails, oppure ancora possono essere personaggi particolari che amplieranno le missioni secondarie. Con "quadrato" potremo consultare la mappa e grazie alla legenda, presente in basso a destra, potremo capire in ogni ostante la nostra posizione, le zone accessibili e i punti di salvataggio (indicati con un rombo) dove potremo salvare e affrontare le missioni secondarie.
Crisis Core è pieno di sottogiochi come l'illustre seguito, proponendoci pause di gioco come una sfida di flessioni, una simulazione di combattimento dentro la Shinra nel laboratorio di Hojo (uno scienziato pazzo e psicotico che commenterà a suo modo i nostri risultati), la “caccia alle materie” nel settore 5 dove si trova Aerith o “dire quanti bambini ci sono durante una traversata di gente” (sempre nel settore 5). Ne troveremo molti altri durante il gioco.

UNA PSP IN GRAN FORMA
L'aspetto meramente tecnico di Crisis Core è di notevole fattura: ottima grafica in ogni aspetto, dagli scenari ben disegnati e gestiti da un motore 3D che non fa un grinza alle animazioni dei personaggi, dei mostri e dei boss davvero impeccabili. L'ottimo comparto estetico riesce a creare un'atmosfera che fa immedesimare il giocatore dandogli gli stimoli giusti e la voglia di andare avanti grazie agli intermezzi (sia in 3D che in computer grafica); questi fanno sfoggio di abilità tecniche e di regia di grande livello, a cui ormai la Square Enix ci ha abituati. Facciamo notare come gli attacchi speciali ottenuti dall'OMD vengono applicati in tempo reale sui nemici durante le fasi di combattimento, e non sono solo uno sfoggio di arte programmatoria a se stante. Non possiamo poi dimenticare le evocazioni, marchio di fabbrica della serie, rese anche sulla console portatile Sony in maniera eccellente, nonostante l'effetto 3D con cui si conclude l'evocazione.
La parte audio non è da meno con ottimi temi musicali (composti da Takeharu Ishimoto) che non fanno rimpiangere la mancanza del grande Nobuo Uematsu, simbolo stesso della saga di Final Fantasy: la musica dopo il successo di ogni missione secondaria strapperà più di un sorriso per chi conosce la saga.

NESSUNO E' PERFETTO
Anche se Crisis Core è un gran bel gioco, ha comunque le sue magagne: innanzitutto l'OMD non piacerà a tutti perchè da un senso di automatismo mettendo quasi da parte il giocatore (soprattutto se la barra limite è di livello basso). Molti scontri, se Zack è di livello alto, si possono vincere quasi esclusivamente di spada; inoltre gli stessi combattimenti arrivano troppo spesso, spezzettando continuamente l'esplorazione degli ambienti potenzialmente ostili. Durante le missioni secondarie questo può dar fastidio ai giocatori poco pazienti e non avvezzi al genere. Inoltre se torniamo a giocarci dopo un pò di tempo non avremo indicazioni chiare su quello che dobbiamo fare; dovremo parlare con i PNG della zona (se ci sono) che ci "ricorderanno" (non sempre chiaramente) quello che avevamo lasciato in sospeso.
Le missioni secondarie sono un ottimo strumento per potenziarsi e sono perfette per una console portatile perchè si risolvono nel giro di pochi minuti, ma sono troppo ripetitive: percorrere un tragitto, eliminare i nemici, sconfiggere il boss e prendersi la ricompensa. Tranne qualche variante sono tutte dello stessa tipologia.
Crisis Core non può che entrare nell'olimpo dei giochi più belli per la console portatile Sony, i giocatori che conoscono la saga creata da Hironobu Sakaguchi si sentiranno subito a casa. Bello da vedere, grande atmosfera, gameplay immediato ma che richiede i tempi giusti per essere assorbito, buona personalizzazione del personaggio tramite le gestione e fusione delle materie e dall'utilizzo degli oggetti e accessori. Longevità assicurata grazie alla lunga storia, ottimamente raccontata, e dalle 300 missioni secondarie con le quali potremo potenziare il nostro personaggio come desideriamo e staccarci dalla storia per un pò. Momenti epici e struggenti ci faranno riassaporare in chiave moderna i fasti di quel “Final Fantasy VII” che è e rimarrà uno dei più bei RPG di tutti i tempi.
Se siete amanti di belle storie e il genere dei giochi di ruolo made in Japan non vi spaventa correte subito a prenderlo, visto che è uscito in versione Platinum!
94
92
90
90
94
93