Recensione X-Box 360
Titolo del gioco:
Spider-Man: Edge of Time
Anno di uscita:
2011
Genere:
Azione
Sviluppatore:
Activision
Produttore:
Beenox
Distributore:
Activision Blizzard
Multiplayer:
no
Localizzazione:
Solo testo, no audio
Sito web:
Requisiti minimi:
Xbox 360
  •  Ogni azione, presente o futura, si ripercuote durante lo svolgimento del gioco
  •  Una nuova abilità: il volo!
  •  Super velocità
  •  I miei sensi di ragno
  •  Qui si mette male!
  •  Attacco a distanza!
  •  Che succede Sloan!?
  •  Spiderman del futuro
  •  Il tipo di guardie in cui ci imbatteremo più spesso
  •  Ti distruggerò
  • Immensa Alchemax
Redattore:  Corrado 'Sakurambo' Micheli                        Pubblicato il:  02/12/2011
In un giorno qualunque, strani messaggi arrivano alla mente di Peter Parker. Un'oscura minaccia arriva dal futuro...
UN FUTURO INCERTO
La storia prende inizio negli uffici del Daily Bugle dove il nostro eroe, come al solito, è intento al lavoro. In un futuro parallelo, nell'anno 2099, Walker Sloan, scienziato a capo della Alchemax, ha appena studiato un modo per far nascere la sua azienda ancor prima del tempo stabilito con l'obiettivo di raggiungere il predominio assoluto. Tramite l'utilizzo di un portale attraverso la quarta irrealtà, Sloan potrà attraversare lo spazio e il tempo portando così a termine i suoi loschi piani.
Nell'ambito della realizzazione di questo folle progetto entra in gioco Miguel O'Hara, discendente di Peter Parker nel ruolo dell'Uomo Ragno del futuro, nonché a sua volta dipendente Alchemax. Resosi conto della minaccia incombente riesce a mettersi in contatto con il Peter Parker del presente mettendolo al corrente del folle piano di Sloan. Inizia così la nostra avventura, pad alla mano, fra presente e futuro in difesa del mondo come lo conosciamo.

RAGNATELE E SALTI TEMPORALI
Dopo una breve introduzione del gameplay iniziamo in maniera vera e propria questa nuova avventura firmata dai ragazzi della Beenox.
Vestiremo immediatamente i panni di Peter Parker, il quale nel frattempo non risulta più essere dipendente del Daily Bugle ma a sua volta già dipendente Alchemax in quanto il dottor Sloan sta agendo molto rapidamente. Come ogni buon action game che si rispetti,sarà nostro compito avanzare negli uffici e nello stabile, andando a sventare il complotto anche se lo stesso potrebbe portare alla morte Peter Parker.
Nello svolgimento delle varie missioni, intervallate fra l'altro da dialoghi in-game fra i due Uomini Ragno, impersoneremo sia Peter che Miguel, in quanto ogni azione svolta nel presente e nel futuro andrà a cambiare contemporaneamente per entrambi lo svolgimento dell'avventura. A titolo esemplicativo, capiterà durante l'avanzare delle missioni di trovarsi davanti a un vicolo cieco: impersonando il secondo Uomo Ragno e svolgendo determinate azioni ci ritroveremo, reimpersonando il precedente, davanti a uno scenario totalmente cambiato. Questo risulta essere un'ottima soluzione ai fini dell'evoluzione della storia, poiché in diversi punti il passare da un protagonista all'atlro e il variare del percorso narrativo costituiscono uno stimolo aggiuntivo per terminare l'avventura.

FARSI STRADA A SUON DI CAZZOTTI
Ovviamente il nostro percorso sarà attraversato da diversi avversari, ci troveremo infatti ad affrontare spesso ed in contemporanea umani, robot, torrette nonchè a risolvere tutta una serie di enigmi. Il gameplay prevede due tipologie di attacchi: l'attacco ravvicinato e quello a lunga distanza, che ci consente di sfruttare le ragnatele del nostro eroe.
In questo senso, essendo l'avventura studiata soltanto per il single player, sono state previste tutta una serie di capacità aggiuntive che verranno sbloccate e acquisite semplicemente raccogliendo le sfere luminose e i ragni d'oro che incontreremo durante lo svolgersi del nostro percorso. Queste caratteristiche aggiuntive e le nuove abilità potranno essere implementate sullo Spider-man in uso al momento o su entrambi, potenziando e diversificando la tipologia degli attacchi.
Sono inoltre presenti sin da subito due abilità aggiuntive molto utili, sia nel confronto con diversi avversari in contemporanea, sia contro i boss di livello. Le stesse verranno inoltre utilizzate per risolvere degli enigmi o per sbloccare l'accesso a determinate porte.
Nello specifico infatti, sfruttando lo spazio-tempo, potremo creare dei buchi temporali che renderanno momentaneamente inermi i nostri nemici, oppure muoverci in maniera così rapida da creare un ologramma utile come diversivo e per attacchi a sorpresa.
In questo senso, ed in linea generale, non abbiamo riscontrato grosse difficoltà nell'eliminazione degli avversari: si presentano in gruppi tendendo a circondarci, sfruttando però le capacità aggiuntive e premendo volutamente o a caso i tasti relativi agli attacchi potremo divincolarci agevolmente.

Lo stesso discorso non è però applicabile nello scontro dei boss di fine livello. Farà piacere agli amanti Marvel ritrovare fra di essi l'Anti-Venom, il dottor Octopus e la Gatta Nera. Questi scontri, mediamente ostici, richiederanno un certo impegno, ma seguendo il filo logico dell'avventura non sempre sarà nostro compito attaccarli.
Preferiamo perciò non svelarvi alcune meccaniche lasciando a voi il compito ed il piacere di scoprirle.
Segnaliamo inoltre che, durante lo svolgersi dell'avventura, la trama principale verrà interrotta da delle sfide di abilità ed a tempo, che se accettate ci faranno guadagnare punti aggiuntivi.
Vi farà inoltre piacere sapere che, nell'ambito di alcune sessioni legate spesso anche a corse contro il tempo, avremo modo di volare per lunghi corridoi pieni d'insidie i quali, se pur difficili da superare, daranno un certo grado di soddisfazione.

IN CONCLUSIONE
Ricordiamo che quest'avventura è studiata unicamente per il giocatore singolo: sono presenti diversi eventi da sbloccare, fra i quali nuove tute, nuove abilità - come accennato in precedenza - e le statue dei nostri personaggi preferiti visibili in un'apposita stanza accessibile da menu.
Relativamente al settaggio della difficoltà, la stessa non sarà regolabile fin da subito; per poter accedere alla modalità difficile dovremo prima portare a termine l'avventura a livello normale.
Per quanto riguarda il comparto grafico segnaliamo alcuni dettagli che, se parzialmente rivisti, avrebbero reso l'avventura più godibile.
Svolgendosi l'azione in terza persona, abbiamo notato un non sempre corretto posizionamento della visuale. Alle volte, come in un incontro con il boss Anti-Venom, abbiamo avuto difficoltà nel valutare correttamente le distanze negli scontri mandando a vuoto alcuni attacchi sia a distanza sia ravvicinati.
Inoltre, nello svolgersi dei vari livelli, che richiederanno, fra l'altro, intorno alle sette ore di gioco, non abbiamo notato una vasta gamma di avversari, malgrado una curva di difficoltà crescente.
I livelli sono rifiniti con cura pur non raggiungendo picchi di eccellenza né una grande varietà, a cui le ultime uscite ci hanno abituato. I filmati d'intermezzo al contrario risultano particolarmente curati e ben realizzati. Un plauso va alla realizzazione e alle animazioni dei nostri protagonisti e dei boss di fine livello; la qualità grafica relativa ad alcuni avversari invece si attesta essenzialmente sulla sufficienza.
Malgrado qualche piccola imperfezione la Beenox, dopo Shattered Dimensions, ci riporta nei panni del nostro eroe in questa nuova e ben orchestrata avventura. L'idea dei salti temporali, l'impersonare due Spider-man così diversi ma così simili malgrado oltre un secolo di distanza rendono piacevole e stimolante l'evolversi degli eventi, dandoci modo ancora una volta di tenere impegnati i nostri pomeriggi.
La solida trama creata da Peter David (sceneggiatore comics), un gameplay accettabile, salti temporali e colpi di scena: ci troviamo di fronte al pane quotidiano per gli eroi Marvel, consigliamo pertanto questo titolo a tutti gli appassionati nonché a chi è alla ricerca di un buon action game.
80
70
75
65
75
70