martedì 16 agosto 2022
Intervista a Federico Giunta
Quattro chiacchiere con Federico Giunta, redattore di GamesArk.it
Parlaci brevemente di te: come ti chiami, da dove vieni, che interessi hai…
Sono Federico, vengo da un piccolo paesino nell'entroterra Siciliano, sono uno studente del liceo classico, mi piace molto suonare, giocare ai video giochi e cucinare.
Come e quando ti sei avvicinato al mondo dei videogiochi?
Fin da piccolissimo, mio padre mi ha sempre fatto giocare con la sua PlayStation 1, crescendo sempre di più mi sono avvicinato ad altre console e titoli famosissimi anche se ormai quasi sconosciuti per via della loro vecchiaia, fino ad arrivare ad avere un PC personale da gaming e poter giocare qualsiasi gioco.
...e a GamesArk?
Grazie ad un mio amico e redattore della pagina: "A77"
Di cosa ti occupi esattamente nel sito?
Mi occupo principalmente di giochi horror e survival.
Domanda scontata ma d'obbligo: i tuoi giochi preferiti?
Minecraft, tutta la saga di "Five Nights at Freddy's", Soul Knight, OSU!
e quelli a cui non hai mai giocato, ma che prima o poi vorresti assolutamente provare?
Dead cells, Metro Exodus.
C'è qualche titolo di prossima uscita da cui ti aspetti molto? se si quale/i?
Rainbow Six Extraction.
Descrivi un aspetto, caratteristica o ambientazione di un gioco che ti ha colpito particolarmente…
L'ambientazione di Tomb Raider The Last Revelation è spettacolare, pur essendo un gioco uscito nel 1999, la grafica e l'ambiente sono fenomenali.
Cosa ti aspetti in futuro dai videogiochi? Come pensi si evolveranno?
Credo che esisterà un modo per far immergere il giocatore all'interno di un universo videoludico in maniera totale, un po' come Sword Art Online.
Come vedi la scena dei videogiochi in Italia?
Rispetto a molti altri paesi in tutto il mondo, l'Italia è molto indietro e molti dei titoli prodotti qui in Italia sono veramente scrausi.
Più in generale, cosa pensi del mondo videoludico attuale?
Penso che siamo arrivati a poter dare ai giocatori un'esperienza videoludica eccezionale in pochissimo tempo e in altrettanto poco tempo riusciremo ad evolverci sempre di più
Per concludere: quanto e in che modo i videogiochi hanno inciso sulla tua vita?
I videogiochi, sono stati il punto di inizio della mia vita sociale, può sembrare un paradosso, ma è così. Ho conosciuto i miei amici tramite Minecraft.
Grazie e buon lavoro : )
Grazie a voi per avermi dato questa opportunità. :D