GamesArk.it  Speciale  0102
VIGAMUS 1.5
Redattore:   Roberto 'New_Neo' Sorescu                          Pubblicato il:   15/07/2013
Vediamo come si e' evoluto il Museo del Videogioco di Roma dalla sua inaugurazione, avvenuta il 19 ottobre 2012, ad oggi.
Sono passati quasi nove mesi da quando il VIGAMUS è stato inaugurato ed aperto al pubblico il 20 ottobre del 2012.

Come ben sappiamo il nostro Paese è un po' refrattario ai videogiochi. Non tanto come fruizione, ma dal punto di vista culturale e di conoscenza. C'è ancora molta strada da fare. Il Governo e le Istituzioni non si sono realmente interessante a questo media che, potenzialmente, potrebbe offrire un importante contribuito sia dal punto di vista di talenti che di posti di lavoro. L'unica casa di sviluppo a livello internazionale è la Milestone, specializzata nei giochi di guida ed attualmente partner del Museo, che è stata presente all'inaugurazione con WRC 3.



La voglia e le idee non sono certo mancate allo staff. Sapendo della sua apertura diversi appassionati hanno “donato” e “prestato” diverso materiale per arricchire l'esposizione contribuendo alla crescita e alla conoscenza del Museo.

Il Vigamus ha iniziato fin da subito ad organizzare diverse iniziative ed eventi a partire dall'era degli 8-bit fino ai tempi dell'attuale generazione, abbracciando diverse macchine da gioco e temi adulti che hanno contribuito a far avvicinare diverse persone a questo media sfruttando anche i canali "social" a cui siamo ormai abituati.

Lo spazio all'interno del Museo è piuttosto grande, con oltre 1.000 mq di esposizione comprendenti computer e console che coprono oltre 30 anni di storia videoludica. Non mancano postazioni dedicate per provare alcune macchine come la prima PlayStation, PlayStation 2, Nintendo 64, GameCube fino ad arrivare all'attuale generazione.

Alcune realtà se ne sono accorte ad hanno iniziato a contribuire con materiali per certi versi inediti come il coin-op originale di Space Invaders fatto volare dal Giappone direttamente dalla Taito.

INIZIATIVE ED EVENTI DEL 2012

Poco dopo l'inaugurazione sono partiti i primi eventi ed iniziative come lo ZX Spectrum Day avvenuto il 2 Novembre 2012, dove tra gli ospiti c'era anche il nostro caporedattore Alessandro Grussu, nonché autore della Spectrumpedia, l'enciclopedia per antonomasia dedicata completamente al computer di Clive Sinclair, che è stata presentata durante l'evento. Un modo per far comprendere più a fondo l'era degli 8-bit, che ha regalato a tanti appassionati momenti indimenticabili per tutti gli anni '80 e i primi anni '90.

Il 18 Novembre 2012 è stato il giorno del Commodore Memorial. Come ospite d'eccezione è venuto dall'estero Michael S. Tomczyk, la mente dietro al VIC-20. Micheal ha raccontato tutta la storia dietro alla nascita della Commodore, di com'è nato il VIC-20 fino alla sua commercializzazione. Noi siamo stati presenti all'evento, dove Tomczyk ha raccontato del suo rapporto con Jack Tramiel (fondatore della Commodore), del reparto marketing e di altre cose succedutesi attraverso diverse immagini da lui stesso preparate ed illustrate alla platea. Potete vedere alcune immagini dell'evento all'interno della nostra Galleria Fotografica.

Il Museo è stato anche sede di alcune presentazioni di nuovi giochi provati in anteprima. Il 24 novembre 2012 è stato possibile giocare a Far Cry 3 di Ubisoft prima della sua uscita.L'8 dicembre è stato il giorno di Ralph Spaccatutto, pellicola d'animazione di Disney Pictures uscita il 20 dello stesso mese nelle sale cinematografiche. I visitatori, oltre alla presentazione del film, hanno potuto giocare con un cabinato la cui grafica ricorda i Coin-Op di una volta (ed anche la difficoltà) con Ralph che fa la parte del cattivo. Tutt'ora il cabinato è a disposizione dei visitatori all'interno del Museo.

Il 9 dicembre è stato il turno della presentazione di Granny and the Thief, titolo per dispositivi iOS, sviluppato dall'italiana Arianna e giocabile in anteprima. All'evento è intervenuto Salvatore Carlucci, fondatore dell'azienda.

INIZIATIVE ED EVENTI DEL 2013

L'anno nuovo parte con un dono direttamente arrivato dalla Crytek, fondata dai fratelli Yerli, diventata famosa a livello mondiale con la serie Crysis, e dei prossimi Ryse: Son of Rome (Xbox One) e Warface (PC). Si tratta del Demo Disk che, gli allora sconosciuti sviluppatori tedeschi portarono all'E3 di Los Angeles diversi anni fa. All'interno del disco è contenuto anche X-Isle, il prototipo del primo Far Cry. Tra le altre aggiunte, lo Storyboard di Druuna Morbus Gravis di Artematica, il Tributo a Rockstar (tutt'ora presente) ed il BBC Micro di Dino Dini con cui il celebre sviluppatore inglese lavorò al primo Kick Off (e infine uno ZX Spectrum +2 donato dal sottoscritto! -NdCJ).

Il 2 Febbraio è stato il turno della prima edizione dello Zombie Day, evento dedicato espressamente alla saga di Resident Evil (noto anche col titolo giapponese di Biohazard). Un raduno organizzato dalla comunità italiana del gioco Capcom.

Il 23 Febbraio è stato il momento del Game Pride, evento dedicato a temi sulla diversità sessuale all'interno di un videogioco. Il tutto prende spunto dal libro di Videogaymes, scritto da Luca De Santis, che tratta dell'omosessualità nei videogiochi tra rappresentazione e simulazione.
Sono intervenuti Angelo Pellegrini (Circolo Mario Mieli), Fabrizio Marrazzo (Gay Center), Mattia Cinquegrani (ArciGay) e Ileana Aiese (ArciLesbica Roma).

Il 9 marzo arriva Lara Croft con il Tomb Raider: Lara Forever, evento dedicato all'eroina della saga di Tomb Raider (con il "riavvio" uscito la stessa settimana). Sono intervenuti Benedetta Ponticelli, doppiatrice di Lara nel nuovo Tomb Raider. In più tutta una serie di iniziative come una gara di cosplay, diverse copie del gioco messe in palio, postazioni di gioco per testare il nuovo titolo Crystal Dynamics ed altri eventi. Infine è stata consegnata una statua di Lara Croft a grandezza naturale, attualmente posta all'ingresso del Museo.

Alla fine di marzo il Vigamus è stato accolto dall' International Council of Museums (ICOM), organizzazione non governativa associata all'UNESCO impegnata a preservare e divulgare il patrimonio museale internazionale.

Il periodo dal 26 al 30 marzo è stato dedicato all'uscita di Bioshock Infinite; è stato possibile giocare in anteprima al titolo Irrational Games all'interno del Museo. Oltre a gadget, premi e quant'altro il 30 marzo l'evento si è arricchito con una sfilata cosplay, quiz a premi, caccia al tesoro e così via. Infine è stata consegnata una enorme statua del Big Daddy (protagonista di Bioshock e Bioshock 2), che si trova tutt'ora all'interno della Sala Conferenze (l'EPSON Multimedia Conference Center).

Il 12 aprile è stato il turno del Silent Hill Day, iniziativa nata non solo per i fan della serie videoludica, ma a anche per promuovere l'uscita della versione casalinga del film Silent Hill: Revelations. Ovviamente non è mancata l'occasione di rivisitare la storia della serie di Silent Hill di Konami che ha tenuto in tensione i giocatori (negli ultimi tempi un po' meno) attraverso tre ere videoludiche.

Il 20 aprile oltre 600 persone hanno riempito il Museo per l'Assassin's Creed Day. Durante l'evento, organizzato in collaborazione con Ubisoft, nella Sala Conferenze si è esibito Diego Baldoin il doppiatore di Ezio Auditore in Assassin's Creed: Revelations. È stata inoltre dedicata una sala espositiva (tutt'ora a disposizione dei visitatori) dov'è possibile ammirare la statua a grandezza naturale di Connor Kenway di Assassin's Creed III, una serie di litografie, cinque postazioni di gioco con i capitoli della serie ed una retrospettiva sulla saga per approfondire i temi storico fantascientifici.

Il 4 e il 5 maggio sono stati i giorni di Star Wars per celebrare la saga stellare conosciuta da grandi e piccoli. L'evento si è svolto in collaborazione con le associazioni 501st Legion Italica Garrison e Rebel Legion Italian Base. Durante i due giorni c'è stata una sfilata cosplay dedicata al tema di Guerre Stellari. Inoltre era possibile vedere diversi costumi e giocare ai giochi più significativi della saga spaziale "made in" LucasArts (R.I.P. -NdCJ)

Il 10 Maggio si è svolta la presentazione di Allods Online, MMORPG free-to-play di Mail.ru. Sono stati presenti all'evento Marco Glauder e Michael Wetzel di Mail.ru e Daniele Antoniani, Community Manager di Mail.ru. All'interno del gioco è presente come personaggio non giocante Ylenia di Radio 105 che fungerà da supporto al giocatore nel risolvere missioni ed aiutarlo nei combattimenti.

Il Vigamus ha inoltre partecipato alla Notte dei Musei del 18 maggio rimanendo aperto gratuitamente dalle 20:00 alle 02:00 totalizzando più di 1.000 visitatori.

Il 25 maggio è stata inaugurata una mostra temporanea (ancora presente nel momento in cui scriviamo queste righe) dedicata a Resident Evil denominata Resident Evil: Le Radici del Male. Il nome viene dell'omonimo libro scritto da Michele Giannone, esperto della saga bio-orrorifica di Capcom. All'interno della mostra è possibile vedere la storia dell'intera saga partendo dal primo episodio su PlayStation fino arrivare al sesto capitolo più i diversi spin-off e curiosità varie. Come per Assassin's Creed, i capitoli più rappresentativi sono giocabili.

Il 31 maggio è stato presentato il libro La Storia di Nintendo – Volume 3, scritto da Florent Gorges dedicato alla famosa azienda giapponese. Durante l'evento si è parlato della casa di Mario e Zelda con diversi interventi dei visitatori e degli esperti del settore videoludico.

L'8 giugno il Ghostbusters Day è stato un'occasione di arricchire la propria cultura videoludica e cinematografica ripercorrendo la storia attraverso i due film, i giochi più rappresentativi, le action figure e la collaborazione con Ghostbusters Italia. Alcuni di loro si sono vestiti come i veri acchiappafantasmi. (il carnevale fuori stagione è proprio una mania!! -NdCJ)

Il 16 giugno è arrivato il 35° Anniversario di Space Invaders, dedicato proprio al coin-op di Taito del 1978. Durante l'evento è stato possibile parlare, tramite una video-intervista, con Tomohiro Nishikado il game designer del gioco, il quale ha rivelato diverse curiosità sul celebre cabinato giapponese e risposto alle domande dei presenti.

Il 29 Giugno si conclude temporaneamente la serie di eventi ed iniziative del Museo con SNK Legends con la possibilità (tutt'ora) di giocare a The King of Fighters 98, Samurai Shodown II, Fatal Fury Special e Art of Fighting (permettetemi un momento di commozione nel rivivere i ricordi legati a ciascuno di questi gloriosi picchiaduro... -NdCJ) attraverso un apposito cabinato che SNK ha voluto donare al Museo. Una speciale illustrazione su King of Fighters e un disegno fatto a mano dedicato proprio al Vigamus, realizzati da Ogura Eisuke, sono in mostra per i visitatori che vorranno ripercorrere la saga dei celebri titoli dell'eclettica casa giapponese. Inoltre sono presenti diverse action figure dedicate al mondo SNK.

IL PRESENTE ED IL FUTURO

Abbiamo ripercorso velocemente questi primi 9 mesi di vita del Museo. Diverse iniziative promosse sono state di rilievo atte a far conoscere ed approfondire il mondo dei videogiochi a chi generalmente non conosce o non s'interessa di questo media (ma anche a chi lo vive! -NdCJ)

In aggiunta a quello che è stato detto, all'interno del Vigamus sono presenti attualmente una Statua di Snake a grandezza naturale (protagonista di Metal Gear Solid 4) che si trova all'ingresso, una postazione di Steel Battalion molto grande e davvero ben fatta dove poter giocare al simulatore di Mech di Capcom uscito in Europa nel 2003 per la prima Xbox, una Sala Ludica con flipper ed altre postazioni di gioco e una Postazione nVidia a tre schermi per sperimentare le ultime tecnologie dell'azienda di Santa Clara. In più c'è un'ulteriore sala dove i visitatori hanno potuto testare MotoGP 13 di Milestone, uscito lo scorso 21 giugno, nelle versioni per PS3 e PS Vita, disponibili fino al 14 luglio.

All'interno dell'EPSON Multimedia Conference Center è possibile visionare un riquadro speciale dedicato a Tomonobu Itagaki, famoso (e stravagante) game designer giapponese entrato in Tecmo nel 1992 come programmatore per poi diventare direttore del Team Ninja dove nel 1996 fece uscire il primo episodio della serie Dead or Alive, famosa per le prorompenti misure delle combattenti e poi con la serie di Ninja Gaiden. Nel 2010 Itagaki fonda Valhalla Game Studios, dove attualmente sta lavorando a Devil's Third, che dovrebbe essere rilasciato quest'anno.

Sempre all'interno del Museo è possibile vedere i Master Disk di Doom, arrivati direttamente dal Texas dalla Id Software capitanata da John Carmack. A contorno possiamo ammirare dei disegni rappresentanti lo storyboard di Doom 3.

Quello che abbiamo potuto vedere ed apprezzare del Museo è di ottima fattura così come sono state le diverse iniziative fatte in questi mesi. Diversi Partner come Taito, Namco Bandai, Bose, TDK, nVidia, Ankama ed altri si sono uniti al Museo.

Con uno staff che pian piano si sta espandendo, il futuro del Vigamus si presenta con solide basi per riuscire a far meglio in modo da proporre e diversificare la mostra. In futuro il nostro passatempo preferito potrà essere visto con un occhio diverso anche da chi non conosce il mondo dei videogiochi.
Per approfondire: